Crea sito
   

 

Mario Esposito

| LECCE | SALENTO | PUGLIA | ITALY |

 
     
   

     
 
 
  home > Tecnici della Prevenzione  
 

Tecnici della Prevenzione nell'Ambiente e nei Luoghi di Lavoro   

 
 

                                                                             (D.M. Sanità n. 58/1997)              visualizza in Pdf     clicca -->  

 
     
 

La figura del Tecnico della Prevenzione, ed il relativo Profilo Professionale, sono individuate dal D.M. del Ministero della Sanità n. 58 del 17 gennaio 1997 , che così recita: 

 
 

Art. 1
1. È individuata la figura professionale del tecnico della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro, con il seguente profilo: il tecnico della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro è l'operatore sanitario che, in possesso del diploma universitario abilitante, è responsabile, nell'ambito delle proprie competenze, di tutte le attività di prevenzione, verifica e controllo in materia di igiene e sicurezza ambientale nei luoghi di vita e di lavoro, di igiene degli alimenti e delle bevande, di igiene di sanità pubblica e veterinaria.
2. Il tecnico della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro, operante nei servizi con compiti ispettivi e di vigilanza è, nei limiti delle proprie attribuzioni, ufficiale di polizia giudiziaria; svolge attività istruttoria, finalizzata al rilascio di autorizzazioni o di nulla osta tecnico sanitari per attività soggette a controllo.
3. Nell'ambito dell'esercizio della professione, il tecnico della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro:
a) istruisce, determina, contesta e notifica le irregolarità rilevate e formula pareri nell'ambito delle proprie competenze;
b) vigila e controlla gli ambienti di vita e di lavoro e valuta la necessità di effettuare accertamenti ed inchieste per infortuni e malattie professionali;
c) vigila e controlla la rispondenza delle strutture e degli ambienti in relazione alle attività ad esse connesse;
d) vigila e controlla le condizioni di sicurezza degli impianti;
e) vigila e controlla la qualità degli alimenti e bevande destinati all'alimentazione dalla produzione al consumo e valuta la necessità di procedere a successive indagini specialistiche;
f) vigila e controlla l'igiene e sanità veterinaria, nell'ambito delle proprie competenze, e valuta la necessità di procedere a successive indagini;
g) vigila e controlla i prodotti cosmetici;
h) collabora con l'amministrazione giudiziaria per indagini sui reati contro il patrimonio ambientale, sulle condizioni di igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro e sugli alimenti;
i) vigila e controlla quant'altro previsto da leggi e regolamenti in materia di prevenzione sanitaria e ambientale, nell'ambito delle proprie
competenze.
4. Il tecnico della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro svolge con autonomia tecnico professionale le proprie attività e collabora con altre figure professionali all'attività di programmazione e di organizzazione del lavoro della struttura in cui opera. È responsabile dell'organizzazione della pianificazione, dell'esecuzione e della qualità degli atti svolti nell'esercizio della propria attività professionale.
5. Il tecnico della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro partecipa ad attività di studio, didattica e consulenza professionale nei servizi sanitari è nei luoghi dove è richiesta la sua competenza professionale; contribuisce alla formazione del personale e collabora direttamente all'aggiornamento relativo al proprio profilo e alla ricerca.
6. Il tecnico della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro svolge la sua attività professionale, in regime di dipendenza o libero professionale, nell'ambito del servizio sanitario nazionale, presso tutti i servizi di prevenzione, controllo e vigilanza previsti dalla normativa vigente.
Art. 2
1. Il diploma universitario di tecnico della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro, conseguito ai sensi dell'articolo 6, comma 3, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502, e successive modificazioni, abilita all'esercizio della professione.

 
     
     
 

                              Associazioni dei T.d.P. (Tecnici della Prevenzione)

 
 

 
 

U.N.P.I.S.I.

 
 

L'Unione Nazionale Personale Ispettivo Sanitario d'Italia, Associazione rappresentativa per i Tecnici della Prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di Lavoro, riconosciuta con Decreto del Ministero della Salute del 19.6.2006, è organizzazione autonoma e apartitica che riunisce e rappresenta sul piano nazionale gli operatori qualificati ad assolvere le funzioni ispettive e di vigilanza igienico-sanitaria.

 
 

Mario Esposito, in seno all'U.N.P.I.S.I., ha ricoperto le seguenti cariche :
dal 1996 al 2001, Segretario per la Provincia di Lecce.
dal 2001 al 2006, Segretario per la Regione Puglia.

 
     
 

 
 

Associazione Italiana Tecnici della Prevenzione

 
 

L'Associazione Italiana dei Tecnici della Prevenzione nell'Ambiente e nei Luoghi di Lavoro, che si abbrevia AITeP già AITIAL, è un'associazione autonoma e persegue, nel rispetto delle opinioni culturali di ciascun aderente, la tutela e la salvaguardia degli interessi morali e dei valori insiti nell'esercizio della professione degli associati. L'Associazione che non persegue finalità di lucro si prefigge di realizzare inoltre i seguenti scopi:
- rafforzare lo spirito di solidarietà fra tutti gli associati;
- attuare tutte le iniziative necessarie per tutelare e difendere gli interessi comuni dei singoli associati;
- promuovere il riconoscimento dell'elevata competenza raggiunta dagli associati negli specifici campi delle analisi tossicologiche industriali e dell'ambiente di lavoro, dell'igiene dell'ambiente fisico e sociale, dei rischi ambientali della tecnologia industriale e delle varie tecniche di analisi e di prelievo;
- promuovere il riconoscimento dell'elevata specializzazione tecnica acquisita dagli associati nei confronti di enti pubblici e privati e favorirne il corretto inserimento professionale;
- organizzare manifestazioni, convegni, congressi e qualsiasi altro incontro che possa favorire l'aggiornamento tecnico-professionale degli associati.

 
     
 

 
 

Associazione Nazionale Ispettori Sanitari

 
 

L'A.N.I.S. è un'organizzazione autonoma, apolitica e senza fini di lucro, che riunisce e rappresenta sul piano nazionale gli Ispettori Sanitari, di qualsiasi ordine e grado, comunque denominati, che svolgono compiti di prevenzione, controllo e vigilanza igienico-sanitaria.

 
     
 

Siti Web dei T.d.P.

 
     
 
 www.tecnicidellaprevenzione.com  sito realizzato dal T.d.P. Micologo : Marcello Palmisano dell'A.S.L. di Taranto
 www.ispettorimicologi.it : sito realizzato dal T.d.P. Micologo : Dr. Giovanni Rossi dell'A.S.L. di Parma
 www.tecnicidellaprevenzione.eu  sito realizzato dal T.d.P. Micologo : Dr. Giovanni Rossi dell'A.S.L. di Parma
 www.albonazionaletecnicidellaprevenzione.it :sito realizzato con il sostegno dell'UNPISI e Associazione Nazionale Ispettori Sanitari
 
     
 

 
     
 
 
  | 1^ Pagina | Privacy | © 2010 Esposito Mario|  

espositomario@altervista.org